Premiazioni del corso di Automazione

Il corso di Automazione premiato alla finale nazionale del concorso “Olimpiadi dell’Automazione”

Il giorno 3 giugno si è svolta la finale della dodicesima edizione delle Olimpiadi dell’Automazione “Siemens”, competizione alla quale potevano partecipare classi quarte e quinte delle scuole secondarie di secondo grado (IIS, ITIS, IPSIA), CFP e le classi prime o seconde degli Istituti Tecnici Superiori (ITS). 
Il concorso, riconosciuto dal Ministero dell’Istruzione nel programma nazionale della valorizzazione delle Eccellenze, ha come principale obiettivo quello di offrire la possibilità al mondo della scuola tecnica e professionale di misurarsi con quello dell’automazione e dell’Industria 4.0. In quest'ottica il premio si propone a docenti e a studenti, di vivere un'esperienza di lavoro valida non solo sotto il profilo formativo personale, ma anche della conoscenza e dell'approfondimento delle nuove tecnologie. L’obiettivo del concorso era la realizzazione di un progetto di automazione reale creato utilizzando software e hardware Siemens; in via del tutto eccezionale a causa della pandemia, per quest’anno il progetto poteva essere sviluppato in modo virtuale, sempre avvalendosi di software Siemens. Gli studenti della classe IV A Automazione Annovi Francesco, Bonvicini Lorenzo, Giberti Luca, Gueli Gabriele, Pelloni Davide, Persichella Andrea e Rossi Francesco, coordinati dal prof. Ferrari Claudio, hanno sviluppato un progetto che prevedeva la creazione di un gemello digitale di una macchina prodotta dall’azienda IMAL di S. Damaso, con la quale si è instaurato da anni un proficuo rapporto di collaborazione che trova la sua massima enfasi in questa attività assolutamente inquadrata in ambito PCTO.
Il progetto, intitolato “Campionatura automatica per test di laboratorio”, si è anche caratterizzato per una innovativa soluzione di fine linea ideata dagli studenti, che prevedeva l’utilizzo di un robot antropomorfo per lo smistamento intelligente dei pezzi prodotti. 
Dei venticinque progetti provenienti da diciotto regioni diverse consegnati e valutati, il nostro è stato inserito tra i tre in lizza per il premio finale nella categoria “Senior”, quella più prestigiosa perché riservata alle scuole che si sono classificate almeno una volta nei primi tre posti nelle precedenti edizioni del concorso. Durante l’atto finale dell’evento, tenutosi in modalità a distanza e condotto da Raffaella Menconi, responsabile di Siemens SCE (Siemens Automation Cooperates with Education), la giuria ha classificato il progetto al secondo posto.
Come conseguenza di questo piazzamento, Siemens offrirà prodotti Siemens per il potenziamento dei laboratori didattici per un valore di € 5.000. Ancora una volta un progetto presentato dal corso di automazione ottiene quindi un prestigioso risultato in questa competizione nazionale. Il corso si conferma quindi come un riferimento a livello nazionale per quello che è la didattica dell’automazione e come un modello da seguire per l’attuazione di percorsi che hanno come obiettivo la sinergia tra scuola e industria.
Congratulazioni a tutti i componenti del gruppo !!!

                 

                                 

Il corso di Automazione premiato alla finale nazionale del “Trofeo Smart Project”

Seconda edizione a distanza per il “Trofeo Smart Project”, la competizione organizzata da Omron e dal Ministero dell’Istruzione che premia i giovani studenti delle classi quarte e quinte degli istituti tecnici industriali italiani, nonché gli istituti stessi, chiamati a presentare un progetto digitale, realizzato mediante gli strumenti software che Omron mette a disposizione gratuitamente alle scuole, nell’ambito dell’automazione e dell’Industria 4.0.
La competizione mira a far sviluppare ai giovani (e anche alle ragazze, spesso considerate come delle outsider in questo mondo) competenze digitali spendibili successivamente anche nel mondo del lavoro. Grazie al ritorno del test di automazione per i ragazzi finalisti, si sono potute stilare le tradizionali tre classifiche, progetti, studenti e scuole. Ventinove i progetti pervenuti nonostante i problemi di lavoro a distanza che hanno messo in difficoltà molte scuole; dieci di questi sono stati selezionati per la fase finale da una commissione composta da rappresentanti di Omron e del Ministero.
La cerimonia di premiazione, anche quest’anno nel formato del Web Event, si è tenuta il giorno 12 maggio ed è stata aperta con i saluti Michele Di Benedetto, Market Manager di Ormon e Andrea Nespoli, Sales Manager di Omron Electronics, che hanno espresso i ringraziamenti di rito verso il MIUR, i dirigenti scolastici e gli istituti coinvolti, i professori, lo sponsor SPS, i media e verso il team Educational di Omron. Il corso di automazione ha partecipato alla finale (per l’undicesima volta consecutiva, un primato che sarà difficilmente superabile) con il progetto “Campionatura automatica per test di laboratorio”, gli studenti della classe IV A Savigni Olivia e Cavani Simone, e il docente tutor prof. Ferrari Claudio.
Il progetto, curato oltre che da Olivia e Simone anche da Pasquali Greta, Ceresoli Gabriele e Fittipaldi Francesco, ha visto la realizzazione di un gemello digitale di una complessa macchina prodotta dall’azienda IMAL di S. Damaso, con la quale si è instaurato da anni un proficuo rapporto di collaborazione che trova la sua massima enfasi in questa attività assolutamente inquadrata in ambito PCTO. Il progetto si è anche caratterizzato per una innovativa soluzione di fine linea ideata dagli studenti, che prevedeva l’utilizzo di un robot cartesiano per lo smistamento intelligente dei pezzi prodotti. La giuria ha assegnato al progetto il premio i-Automation, dove “i” sta per integrazione, interazione e intelligenza in un orizzonte 4.0, giudicandolo come quello che meglio ha riassunto le tematiche di innovazione e spirito pionieristico. Ancora una volta un progetto presentato dal corso di automazione ottiene un pregevole risultato in questa competizione nazionale.
Il corso si conferma quindi come un riferimento a livello nazionale per quello che è la didattica dell’automazione e come un modello da seguire per l’attuazione di percorsi che hanno come obiettivo la sinergia tra scuola e industria.
Congratulazioni a tutti i componenti del gruppo !!!