-DSA

Il progetto per gli studenti segnalati con Disturbo specifico di apprendimento sarà avviato al momento della consegna della segnalazione da parte della famiglia alla scuola e prevede: analisi segnalazione ASL, procedure post iscrizione, procedure in itinere, segnalazioni di DSA presentate ad a.s. avviato

 

Segnalazioni ASL

In base all’articolo 10 del D.P.R. 22/6/2009, n.122 e dal relativo DM n.5669 12 luglio 2011 di attuazione della Legge 8 ottobre 2010, n. 170, recante Nuove norme in materia di disturbi specifici di apprendimento in ambito scolastico – nonché dalle Linee  Guida allegate al citato DM n. 5669/2011, occorre che la famiglia faccia pervenire a scuola una segnalazione clinica redatta dal servizio di N.P.I.A 

Si ricorda che le segnalazioni devono essere rinnovate al passaggio dalla Scuola Media Inferiore alla Scuola Media Superiore.

 

PROCEDURE POST ISCRIZIONE

Nel modulo di iscrizione viene data alla famiglia la possibilità di indicare il disturbo specifico di apprendimento. Tale informazione verrà trasmessa dal Dirigente Scolastico al docente funzione strumentale al POF per l’integrazione scolastica, che prenderà contatti con la famiglia per raccogliere informazioni utili all’accoglienza dell’alunno e dare indicazioni sulle procedure attivate dalla scuola per gli studenti DSA.

Per gli studenti segnalati residenti nel Comune di Modena, che ne avranno fatto richiesta nei tempi previsti dal Comune stesso, l’ISS Corni provvederà alla richiesta del Tutor comunale.

 

PROCEDURE IN ITINERE

Ad inizio anno scolastico, il Consiglio di classe prenderà visione della segnalazione e contatterà la famiglia e, se necessario, l’operatore AUSL che l’ha redatto.

Il Consiglio di classe procederà nel modo seguente:

1)      nomina un referente di caso tra i docenti curricolari del consiglio stesso oppure tutto il consiglio svolgerà tale mansione;

2)      fase iniziale di osservazione per individuare in ciascuna disciplina le strategie più idonee allo studente;

3)      il Consiglio di classe e la famiglia collaboreranno alla stesura del Piano Didattico Personalizzato, che verrà condiviso e sottoscritto da entrambe le parti entro tre mesi dall’inizio della scuola.

 

A fine anno scolastico il Consiglio di classe redigerà la Verifica del Piano Didattico Personalizzato.

 

Per facilitare la stesura della Piano Didattico Personalizzato e della sua verifica sono state redatti dei moduli (si veda allegato “Programmazione Didattica Personalizzata” e “relazione finale Programmazione Didattica Personalizzata”) che ciascun docente di classe è tenuto a compilare e a consegnare al docente referente di caso.

Per gli alunni segnalati ci si rifà a  quanto previsto dall’articolo 10 del D.P.R. 22/6/2009, n.122 e dal relativo DM n.5669 12 luglio 2011 di attuazione della Legge 8 ottobre 2010, n. 170, recante Nuove norme in materia di disturbi specifici di apprendimento in ambito scolastico – nonché dalle Linee  Guida allegate al citato DM n. 5669/2011.

 

SEGNALAZIONI DI DSA PRESENTATE AD A.S. AVVIATO

Nel caso in cui venga presentata dalla famiglia una segnalazione in corso d’anno, il Consiglio di classe sarà tenuto ad attivare le procedure descritte nel punto precedente.

Nel caso in cui le famiglie siano in attesa della segnalazione di disturbo specifico di apprendimento da parte dell’AUSL, sono invitate ad avvisare il coordinatore del Consiglio di classe.